Perchè si parla di Sindrome del Tunnel Carpale quali sono i tutori che possono aiutare a non sentire dolore

Tutore mano polso

La sindrome del Tunnel Carpale è la più conosciuta tra le neuropatie, ovvero quelle patologie dove i nervi periferici del corpo umano comprimendosi vanno incontro a traumi. Il Tunnel Carpale è un passaggio che si trova alla base della mano, è stretto, rigido, costituito da legamenti, ossa, nervo mediano, tendini. A volte per determinate condizioni si scaturisce l’ingrossamento dei tendini e, di conseguenza questo porta a gonfiore restringendo il tunnel e comprimendo il nervo mediando.  Ne scaturisce dolore, debolezza alla mano e al polso fino al braccio. Le cause che possono provocare questa sindrome sono varie:

  • infiammazione dei tendini che riguarda soprattutto ad esempio quei lavoratori che usano in maniera eccessiva la mano come dattilografi, chi lavora molto al computer, pianisti, operai che utilizzano utensili, parrucchieri, estetiste;
  • chi soffre di diabete mellito;
  • in seguito ad esiti di fratture al polso o al carpo;
  • predisposizione ereditaria;
  • ipotiroidismo;
  • fattori ormonale come nelle donne in gravidanza o in menopausa a causa di un aumentato rapporto progesteroni/estrogeni che influenza la ritenzione idrica. Quando i sintomi peggiorano si può avvertire un fastidioso formicolio durante la giornata, il dolore può protrarsi fino all’avambraccio provocando una perdita della sensibilità delle dita e una perdita delle forze della mano.

Le cure relative alla sindrome del tunnel carpale vanno prescritte da un medico come, se necessario e prescritto, l’uso di tutori ortopedico/sanitari mano/polso. Esistono dei tutori in grado di aiutare ad alleviare o a far scomparire il dolore causato dalla sindrome, poichè al loro interno hanno una lamina in acciaio rigida che consente al polso e alla mano sempre in movimento di tenerla in posizione sebbene si possa avere libertà di movimento nell’indossare questi tutori che possono essere senza blocco del pollice o con blocco. Se non vi è bloccaggio le cinque dita della mano sono completamente libere di muoversi, quindi il tutore si può utilizzare anche per guidare o lavorare se il tipo di attività condotta lo permette. Questi tutori devono essere acquistati essendo sicuri di scegliere la giusta misura. La lamina presente all’interno, consente quindi di non far fare alla mano e al polso movimenti mantenendoli in posizione e, riducendo l’infiammazione causata.